Naso a patata: la chirurgia per correggerlo

Naso a patata: la chirurgia per correggerlo

Indice contenuto

Uno dei casi più comuni di inestetismi nasali è, appunto, il naso a patata. In generale, è un’anomalia che si verifica sulla punta del naso bulboso, che riduce la simmetria all’aspetto del viso ed è uno degli aspetti che tutti noi vogliamo correggere attraverso la rinoplastica del naso bulboso.

Innanzitutto, è importante notare che il naso svolge l’importante funzione di farci respirare più facilmente. Tuttavia, essendo situato nella zona centrale del viso, il suo aspetto estetico è fondamentale per la fisionomia e l’armonia del volto in termini generali.

Ecco perché l’operazione al naso bulboso è uno degli interventi chirurgici al naso più comuni che le donne e gli uomini di tutto il mondo richiedono frequentemente, come un modo per mantenere l’equilibrio di tutte le aree che compongono l’estetica del viso.

Naso largo, Naso a patata Naso a Patata - Naso BulbosoNaso a patata, Naso largo

Cos’è il naso a patata?

Come abbiamo detto, il naso bulboso è un difetto che si manifesta alla punta dell’organo olfattivo, che assume una forma arrotondata e asimmetrica con il resto della struttura nasale.

In generale, tra le tipologie di naso, questa anomalia è solitamente più comune di quanto si pensi, quindi ci sono milioni di persone che soffrono di naso bulboso e si sentono insoddisfatte di questo aspetto, che proietta anche l’aspetto di una faccia più rotonda di quanto non sia in realtà.

La punta globosa è dovuta nella gran parte dei casi ad una ipertrofia delle crura laterali della cartilagine alari o ad un malposizionamento cefalico delle stesse crura.

Vale la pena notare che la struttura del naso a patata può manifestarsi a seguito di malattie, come il rinofima; Questo rende la pelle sulla punta del naso più spessa, diventa più rossa e ha maggiori probabilità di accumulare grasso, il che diventa un problema estetico e di igiene del viso.

D’altra parte, i casi di naso bulboso possono essere associati ad altri problemi nella regione nasale, come: setto deviato, ipertrofia dei turbinati o polipi nasali, tra gli altri. Inoltre in questo tipo di naso sono più predisposti a soffrire di epistassi, sinusiti acute, riniti allergiche o addirittura a creare tumori benigni o maligni a causa della pelle spessa stessa.

Naso a patataNaso largo, naso a patataNaso largo, naso a patata

Naso a patata: posso correggere la punta nasale bulbosa?

Assolutamente sì! La rinoplastica è l’intervento chirurgico correttivo in grado di correggere questa anomalia nasale. Fondamentalmente, l’operazione per correggere il naso a patata viene eseguita in pazienti il ​​cui naso ha una punta tonda e non è coerente con il resto della struttura nasale. Spesso il tutto è accompagnato da una pelle spessa del naso con cartilagine in eccesso.

Come procedura, questo intervento chirurgico al naso consiste nel ridurre la cartilagine nasale, attraverso suture o riduzione della sua separazione, con l’obiettivo di ottenere una punta più fine. Nel frattempo, se la pelle è spessa, lo specialista valuterà se può ridurre lo spessore attraverso altre procedure specializzate.

Durante la consulenza diagnostica, lo specialista eseguirà una simulazione virtuale, per prendere la decisione più adatta al viso del paziente, prima di eseguire la rinoplastica.

Come si realizza una rinoplastica del naso a patata?

In generale, esistono due procedimenti per eseguire un intervento sul naso bulboso. La rinoplastica può essere eseguita con la tecnica open, nella quale il chirurgo ha un maggiore accesso alla cartilagine e una visuale più ampia, potendo lavorare comodamente sulla punta nasale in modo più preciso.

Per questa metodica, il chirurgo esegue un’incisione alla base del naso tra le narici, chiamata columella, attraverso la quale può sollevare la pelle e la muscolatura nasale nella sua interezza per visualizzare le strutture interne e poter effettuare una diretta rimodellamento, nonché l’inserimento di innesti se necessario.

Tuttavia, sebbene sia molto efficace, con questa tecnica il paziente presenterà un’infiammazione più pronunciata e un periodo postoperatorio leggermente più lungo.

Nella tecnica della rinoplastica chiusa, l’intervento si eseguirà attraverso le narici, senza lasciare cicatrici visibili. Come previsto, essendo una procedura meno invasiva, il periodo postoperatorio è più breve e il gonfiore è minore.

Sebbene questa procedura possa affinare la punta del naso e lavorare sulla cartilagine e sulla struttura nasale, viene applicata più frequentemente quando il naso richiede modifiche di minore entità. Se vuoi scoprire tutto sull’intervento di rinoplastica, clicca qui.

Per correggere il naso a patata è sufficiente correggere la punta globosa?

Agire solo sulla punta del naso a volte non è sufficiente. Per determinare quali procedure dobbiamo eseguire, è essenziale effettuare uno studio approfondito. In questa analisi deve essere valutata la struttura tridimensionale del naso per rilevare eventuali difetti.

Alterare la punta del naso può influenzare la simmetria o le proporzioni sia del naso che del viso. Pertanto, per mantenere l’equilibrio e ottenere un bel risultato, potrebbe essere necessario ritoccare la base, il dorso o la parte posteriore del naso.

Questo non comporta in nessun modo una maggiore invasività dell’intervento o un maggior dolore: è errato pensare che intervenire sulla sola punta sia una procedura più semplice rispetto al coinvolgere altri elementi del naso. Intervenire sulle ossa del naso per dare maggiore proporzione e armonia alla nuova punta non comporta alcun dolore aggiuntivo. L’intervento a prescindere dalle modifiche e dalle aree interessate è assolutamente indolore.

Prima e dopo l’intervento chirurgico per correggere il naso a patata

Certamente, come in ogni intervento chirurgico, c’è incertezza o aspettativa sui risultati della chirurgia del naso bulboso. Sia gli uomini che le donne tendono a sentirsi a disagio e psicologicamente colpiti da questa anomalia nella loro regione nasale, che si riflette nei loro livelli di autostima e nel concetto che hanno di se stessi secondo la loro immagine.

Ecco perché, dopo una rinoplastica con risultati soddisfacenti, questi possono tradursi in un nuovo atteggiamento del paziente verso se stesso, con un impatto direttamente proporzionale sulla sua autostima.

Il risultato definitivo dell’intervento sarà visibile solo dopo un anno/anno e mezzo dall’intervento. Questo non significa che non potremo apprezzare il nostro nuovo naso in maniera immediata, ma, lo stesso, dovrà sgonfiarsi e prendere forma e definizione nel corso dei mesi. E’ necessario avere molta pazienza, soprattutto in presenza di un naso particolarmente globoso e con pelle spessa.

Ovviamente l’alleato principale è trovare un buon specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva e/o facciale con specializzazione in chirurgia nasale con il quale il paziente possa garantire la buona riuscita dell’intervento chirurgico. In questa ottica, il Dott. Tito Marianetti è un chirurgo maxillo facciale ultra specializzato in rinoplastica estetica e funzionale con oltre 250 interventi annuali.

FOCUS ON NASO A PATATA

Come si corregge il naso a patata?

Il naso a patata o globoso è correggibile grazie all’intervento di rinoplastica. Questa procedura di chirurgia plastica consiste nel modificare le strutture osteo-cartilaginee del naso, intervenendo sulla definizione della punta. La rinoplastica ha una durata di circa due ore e viene eseguita in anestesia generale. Gli specialisti che possono correggere questo problema sono generalmente specializzati in chirurgia plastica ricostruttiva o in chirurgia maxillo facciale.

E’ possibile correggere la punta bulbosa con il rinofiller?

Il rinofiller è un trattamento di medicina estetica utilizzato spesso per correggere lievi difetti del naso. A differenza della rinoplastica, il filler a base di acido ialuronico è una procedura ambulatoriale della durata di circa 15 minuti. Ha un effetto migliorativo solo su alcune tipologie di problemi estetici, come piccole gobbe, lievi deviazioni e punte poco proiettate. Il rinifiller ha una durata di circa sei mesi, successivamente sarà necessario re-intervenire per mantenere l’effetto. Purtroppo, il filler non è indicato in presenza di nasi particolarmente importanti con punte globose a “patata” in quanto andrebbe ad enfatizzare ulteriormente la dimensione del naso.

Correggere il naso a patata è doloroso?

No, l’intervento di rinoplastica non è una procedura dolorosa, tanto che il Dott. Tito Marianetti non prescrive mai antidolorifici ai propri pazienti e non applica i tamponi post-intervento tanto temuti da tutti. L’assenza dei tamponi rende molto confortevole il decorso post-operatorio da rinoplastica. La procedura è effettuata in anestesia generale ed è preferibile evitare l’anestesia locale per una maggiore sicurezza del paziente.

naso a patataNaso a patata

Avere la pelle spessa può influenzare la riuscita della definizione della mia punta nasale?

Lo spessore della pelle è un fattore determinante per ottenere un risultato definito sul frontale. Una pelle particolarmente spessa, seppur possa essere resa più sottile grazie all’utilizzo sapiente di alcune tecniche, non potrà mai garantire un risultato super-definito in termine di grandezza e sottigliezza.

Chi ha una pelle molto spessa non potrà ambire ad “nasino” piccolo e sottile, ma dovrà far i conti con i limiti strutturali del proprio derma. Questo non si traduce in un esito negativo o poco soddisfacente ma in un risultato proporzionato e armonico, con consapevolezza dei limiti dell’intervento.

E’ possibile ridurre lo spessore della mia pelle per ottenere una maggiore definizione di risultato?

Grazie alle moderne tecniche operatorie è possibile ridurre, seppur in maniera limitata, lo spessore della pelle. Questo procedimento permette di agevolare una migliore definizione della punta in termini di grandezza ed estetica.

Quanto costa rifare il naso a patata?

Il costo della chirurgia plastica ricostruttiva del naso a patata varia a seconda che si tratti di una rinoplastica primaria o di revisione. Per avere un preventivo personalizzato con il Dott. Marianetti è necessario contattarci via email all’indirizzo info@myrhinoplasty.it . Lo specialista, ultra specializzato in rinoplastica, riceve a Roma e Avezzano e opera esclusivamente a Roma.

Coindividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *